Verità anagogiche del cristianesimo


G. Durand ha dedicato mezzo secolo di riflessione, nel terribile sanguinoso XX secolo, alla ferma denuncia dell’ipostasi della Storia per ritornare, con un ribaltamento, a una definizione della verità meno angusta di quella unilaterale lasciataci dal meccanicismo e dallo storicismo che ne è l’erede.

Due sono gli approcci paradossali del saggio:
Il Primo, vuol mettere la ricerca storica al servizio di una demistificazione delle falsificazioni della storia.
Il Secondo, cominciando dalla modernità del secolo scorso, vuol promuovere un ribaltamento nel campo della scienza religiosa, cioè della Scienza dell’uomo.

Risalendo nel corso dei secoli si giungerà a vedere le radici o le connivenze dei moderni sconvolgimenti.

Si stabilirà così il luogo delle nuove realtà: il Mundus Imaginalis.

Si mostrerà infine come a una pluralità della verità corrisponda una teoria della pluralità delle cause.

Laissez un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.